Titoli e riconoscimenti dei corsi di Spagnolo in Spagna

Una volta che avrai deciso di studiare lo spagnolo in Spagna, potrai ricevere, se ti si impegnerai e affronterai i tuoi studi con l’attenzione dovuta, il diploma di Spagnolo, come lingua straniera, rilasciato dall’Istituto Cervantes per conto del Ministero Spagnolo di Educazione, Cultura e Sport. Questo Diploma è l’unico titolo ufficiale che attesta il tuo grado di competenza e di dominio acquisito nello studio della lingua Spagnola nel mondo. Sarà riconosciuto nel tuo paese d’origine così come in qualunque altro paese tu deciderai di lavorare. L’Istituto Cervartes infatti  è stato creato nel 1991 dal parlamento spagnolo affinchè  potesse promuovere la lingua spagnola a livello globale e, visto il successo riscosso da migliaia di persone che sostengono la prova d’esame ogni anno ed analizzando il ruolo che lo spagnolo sta avendo, sempre con maggior risalto, nel panorama linguistico mondiale, è  stata, fin dalle sue origini, un’ istituzione riconosciuta a livello planetario. Questo istituto è retto da un patronato di cui è presidente onorario Sua Maestà il Re di Spagna, mentre il Presidente del Governo Spagnolo ne è il presidente esecutivo.

Il Patronato è integrato da stimati rappresentanti della cultura spagnola, delle Università, delle Reali Accademie e di altre istituzioni culturali e sociali. L’Ufficio Diplomi dell’Instituto Cervantes a Madrid amministra e gestisce gli esami D.E.L.E. e coordina la rete delle Sedi d’Esame accreditate sia in Spagna sia all’estero, con i propri esaminatori. I diplomi rilasciati non hanno scadenza e certificano il tuo livello di conoscenza della lingua spagnola indipendentemente da dove e quando tu abbia iniziato a frequentare i tuoi corsi di lingua Spagnola.

Quindi potrai studiare in tutta tranquillità prima di sostenere quest’esame che attesterà attraverso una serie di passaggi obbligatori i risultati raggiunti attraverso la tua  esperienza studio spagnola. Vediamo adesso come è strutturato l’esame che dovrai sostenere. Innanzitutto esistono tre livelli di diploma, a seconda delle tue motivazioni e delle tue esigenze lavorative.

Potrai scegliere infatti se prendere un diploma di Spagnolo di livello iniziale, B1 nel quadro comune Europeo, di livello Intermedio, B2, o di livello superiore, C2, che ti accrediterà, se riuscirai a superarlo,  la competenza linguistica necessaria per poterti districare nelle numerose situazioni a cui andrai incontro, magari per lavoro, e che richiedono un uso elevato della lingua. Se le motivazioni che ti hanno spinto a studiare lo Spagnolo sono di natura lavorativa, infatti, probabilmente prendere il diploma Cervantes di Livello Superiore sarà la scelta migliore. Faticherai un po’ di più, è vero, ma avrai più competenza linguistica e i tuoi superiori non potranno che accorgersene in modo positivo. L’esame è costituito da cinque prove per tutti i tre diversi livelli di diploma scelto, ciascuna delle quali include diversi esercizi, proprio come un qualunque esame di lingua straniera da te affrontato precedentemente.

Una volta entrato in aula dovrai dimostrare di essere capace di affrontare in maniera soddisfacente la Comprensione di lettura ( Comprensiòn de lectura) , l’ Espressione scritta ( Expresiòn escrita), la Comprensione orale (Comprensiòn auditiva) , la Grammatica e Vocabolario (Gramàtica y vocabulario) e, forse la più difficile, la Conversazione orale Expresiòn oral). Una volta superate tutte e cinque le prove conquisterai di diritto, e con merito, il diploma di Spagnolo che hai scelto, aprendoti la strada a nuove prospettive in ambito lavorativo attraverso un attestato riconosciuto in tutto il mondo.

Lascia un Commento